Seguici su

Alimentazione

Il riso di Fukushima torna a essere esportato

Da venerdì 22 agosto il prelibato riso Koshihikari verrà nuovamente esportato all’estero. Il governo, le associazioni e la Federazione delle cooperative agricole assicurano che non ci sono rischi per i consumatori

La Federazione giapponese della cooperative agricole ha annunciato martedì 19 agosto che il riso prodotto nella prefettura di Fukushima tornerà a essere esportato, per la prima volta dopo l’incidente nucleare avvenuto l’11 marzo 2011.

Singapore è la principale destinazione di questo riso che, ovviamente, sarà sottoposto a particolari controlli sulla radioattività, per evitare che vengano messe in commercio partite contaminate.

Sacchi da 5 kg di riso di qualità Koshihikari saranno messi in vendita a partire da venerdì 22 agosto e una campagna di promozione avrà luogo sul posto per spiegare che questo riso non presenta alcun pericolo per il consumo umano.

Il riso di Fukushima è già venduto in tutto il territorio nipponico, ma paesi stranieri, come Cina e Corea del Sud, che importavano il prelibato riso Koshihikari dalla regione prima dell’incidente nucleare hanno bloccato le importazioni per precauzione.

Sono molti i Paesi che continuano a porre forti restrizioni sugli alimenti provenienti dalla provincia agricola e risicola di Fukushima, un atteggiamento che indispettisce le autorità nipponiche, inclini nel giudicare infondate ed eccessive queste misure precauzionali. Il Governo di Tokyo, la federazione delle cooperative e diverse organizzazioni hanno sottolineato a più riprese come l’immissione del riso sul mercato sia nello stretto rispetto del limite di 100 becquerels per chilogrammo per ciò che riguarda la presenza di cesio radioattivo.

Lo scetticismo nei confronti della produzione agricola, comunque, non riguarda solamente il riso, ma coinvolge anche la produzione di fragole,pesche, pomodori e meloni.

Via | Le Monde

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa