Seguici su

Animali

Il ritorno dei lupi sulle Alpi

Nel solo Piemonte se ne contano ben 35 branchi. Il programma europeo Life Wolfalps punta a una coesistenza pacifica con l’uomo e i suoi allevamenti

I lupi stanno tornando sulle Alpi. Dopo il rischio di estinzione degli ultimi decenni, i primi anni del nuovo secolo hanno portato a un ripopolamento dell’arco alpino: nel solo Piemonte si contano ben 35 branchi, mentre nel centro-est dell’arco montuoso la popolazione dei lupi sta progressivamente aumentando.

A Torino, negli scorsi giorni, è stato presentato il progetto Life Wolfalps, un programma europeo che ambisce a creare una dimensione nella quale allevatori e lupi possano vivere in armonia.

Il progetto è guidato dal Parco delle Alpi Marittime e, a partire da quest’inverno e fino al maggio 2018, compirà un approfondito monitoraggio in sei aree chiave per rilevare la presenza dei lupi, per eliminare le trappole e i bocconi avvelenati e per “censire” le predazioni subite.

Fuori dalla sede del convegno non sono mancate le proteste, gli allevatori aderenti all’Associazione Alte Terre hanno distribuito un comunicato fortemente critico nei confronti del progetto. Nella loro nota gli allevatori hanno sottolineato la carenza dei servizi per gli allevatori a fronte di un investimento di 6 milioni di euro in cinque anni per la salvaguardia del lupo. Agli allevatori che chiedono di poter utilizzare i fucili per spaventare gli animali e difendere i propri allevamenti e che lamentano la mancanza di sostegno alle attività di allevamento in alta quota, Luigi Boitani, presidente del Large Carnivore Initiative for Europe, risponde spiegando che

il lupo è un animale che si sposta su grandissime distanze, fino a migliaia di chilometri, serve un progetto comune che riguardi tutta l’area alpina, tenendo presente allo stesso tempo che i conflitti vanno risolti su scala locale. L’obiettivo di ‘Life Wolfalps’ è proprio questo: fare coesistere i lupi con le attività umane.

È ovvio che il pensiero corra alla reintroduzione dell’orso in Trentino e alla recente uccisione dell’orsa Daniza. Con i lupi si riuscirà a gestire la situazione in maniera intelligente?

Via | Repubblica

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa