Orti sociali, un corso per volontari a Caserta

Nella Terra dei fuochi arriva un corso per volontari che intendono imparare a organizzare un orto sociale

Agricoltura sociale e orti sociali sono strumenti di integrazione ampiamente riconosciuti ma sottovalutati e sottoutilizzati. Nasce dunque per Caserta e provincia un corso destinato ai volontari e aspiranti volontari per diffondere le buone pratiche di organizzazione di un orto sociale. Spesso gli orti sociali, ossia piccoli appezzamenti di terreno dati in uso ai cittadini, arrivano da terreni sottratti alla camorra e che dunque ritornano alla società civile per un uso virtuoso dell'economia.

Nel caso del corso sugli orti sociali si rientra nel più ampio progetto di agricoltura sociale, ossia uno strumento di recupero e rilancio di economie depresse ma anche di opportuntà di reinserimento nel lavoro dei soggetti svantaggiati producendo beni. In sostanza l'orto sociale diventa un modello e una metodologia rivolta a varie utenze, quali anziani, disabili, tossicodipendenti, pazienti psichiatrici che spesso si ritrovano a lavorare terreni confiscati alle mafie innescando così il circolo virtuoso del recupero attraverso la legalità. E in Terra di Lavoro c'è necessità di tali esempi virtuosi.

Around the world With British Villages Names

Il corso cheinsegna sia tutta la normativa in materia sia a progettare praticamente un orto sociale, è aperto ai volontari e aspiranti volontari della provincia di Caserta e organizzato dal CSV Assovoce, associazione di volontariato casertano e le iscrizioni si chiudono il prossimo 23 settembre.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail