Seguici su

Agricoltura

Pesticida killer: 37 milioni di api morte nei pressi di un campo Ogm

L’Unione Europea ha bandito i neonicotoidi, principali responsabili della moria delle api

La moria delle api è uno dei più preoccupanti fenomeni ambientali degli ultimi tempi. I rischi connessi alla sparizione di queste instancabili lavoratrici sono molteplici, su tutte quello della scarsità dei raccolti delle specie vegetali che necessitano dell’impollinazione. In alcune zone della Cina si è arrivati al caso limite di alcuni frutteti impollinati a mano da operai specializzati che si sostituiscono agli insetti impollinatori.

La notizia che arriva dal Canada, precisamente da Elmwood è quella della morte di 37 milioni di api trovate senza vita da un apicoltore locale, Dave Schuit che ha dichiarato di avere perso 600 alveari, un vero e proprio patrimonio per chi vive dei proventi del miele, ma un tesoro altrettanto prezioso per le coltivazioni delle aree circostanti.

Secondo l’uomo – la cui perdita economica è quantificabile in decine di migliaia di euro – la colpa di questa anomala strage di insetti è da attribuirsi ai nuovi pesticidi neonicotoidi prodotti dalla Bayer CropScience Inc.

L’ecatombe di api si è verificata non lontano da un campo in cui dopo avere piantato il grano Ogm, i semi vengono ricoperti di pesticida tramite degli ugelli spruzzatori. Questa tecnica consente alle particelle del pesticida di “galleggiare” nell’aria e di atterrare su diverse piante, causando la morte di milioni di insetti impollinatori. Una ricerca condotta dall’Università di Purdue ha evidenziato come tutte le api morte avessero riportato i sintomi neurotossici tipici da avvelenamento da pesticida.

Nel 2013, dopo numerosi eventi del genere e la morte di diversi milioni di api in vari stati membri, l’Unione Europea ha deciso di bandire i neonicotoidi e i pesticidi responsabili della moria delle api. Nel Nord America non c’è ancora stata una vera e propria presa di coscienza del problema ed episodi come quello avvenuto in Canada non sono più un eccezione.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa