Seguici su

Acqua

San Francisco, gennaio senza pioggia per la prima volta in 165 anni

A gennaio 2015 non si è registrata una sola goccia d’acqua piovana a San Francisco e non accadeva da 165 anni

San Francisco è nella morsa della siccità: gennaio non ha portato una goccia di pioggia per la prima volta in 165 anni. Il National Weather Service ha sottolineato che anche a Santa Cruz si è registrato gennaio senza pioggia per la prima volta dal 1893. Solitamente a Santa Cruz piove a gennaio. Nell’area della Baia di San Francisco e in California, complessivamente si è avuto un mese di gennaio secco e insolitamente caldo mentre dicembre ha portato pioggia a nord e a sud della California.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Anche la neve, che di solito fornisce un terzo dell’acqua necessaria alla California è caduta meno de solito. Fa sapere il Dipartimento delle Risorse Idriche della California che sulle montagne della Sierra Nevada è caduto appena un quarto della neve solitamente attesa. Il deflusso del manto nevoso è fondamentale per l’approvvigionamento idrico della California. Il processo di rilascio va a integrare l’acqua nei serbatoi artificiali durante il periodo più caldo dell’anno ma il prezioso liquido di questi serbatoi è stato già consumato ed è ben al di sotto dei livelli storici per questo periodo dell’anno. Lo Shasta Lake, il più grande serbatoio dello Stato è pieno al 66 per cento, mentre il lago Oroville, il secondo del paese è pieno al 62 per cento.

La siccità peraltro colpisce anche la produzione di energia: meno acqua disponibile per generare energia idroelettrica e perciò il gas naturale (scisto e dunque fraking) e rinnovabili sono chiamate a dare una mano.

A pagarne però maggiorente le conseguenze è l’agricoltura, i cui costi diretti ammontano a 1,5 miliardi di dollari, ovvero una perdita di 1 miliardo di dollari più 500 milioni di dollari per il pompaggio supplementare dell’acqua e questa perdita al netto delle entrate è pari al circa il 3 per cento del valore agricolo totale dello Stato. La siccità è costata alla California 2,2 miliardi di dollari per tutto il 2014 con la perdita di 17.100 posti di lavoro stagionali; 428 mila ettari (pari al 5 per cento) delle terre coltivate nella Central Valley, Central Coast e Southern California. I prezzi alimentari al consumo saranno in gran parte inalterati. L’aumento dei prezzi al supermercato di alto valore colture California come noci, uva da vino e latticini sono guidati più dalla domanda del mercato che dalla siccità. Le previsioni dicono che la siccità in California è destinata a proseguire per il 2015 a prescindere dalle condizioni di El Niño.

Via | LATimes, Dailykos

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa