Seguici su

Cronaca ambientale

Giornata Mondiale vittime dell’amianto: in Italia 4mila morti l’anno

28 aprile, Giornata Mondiale delle vittime dell’amianto: in Italia le bonifiche ferme al palo

Domani, martedì 28 aprile, si celebra la Giornata Mondiale delle vittime dell’amianto al fine di ricordare le tante persone che hanno perso la vita a causa dell’asbesto e per attirare l’attenzione sull’attuale situazione in tema di interventi e bonifiche.

Quella della contaminazione da fibre di amianto è infatti un’emergenza della quale non si vede fine e, visti i tempi di incubazione, il cui corpo non è ancora nemmeno comparso: secondo i dati diffusi oggi da Inail del Registro Nazionale Mesotelioma dal 1993 al 2008 sono stati diagnosticati solo in Italia oltre 15mila casi di mesotelioma maligno; ogni anno in Italia muoiono 4mila persone per malattie asbesto correlate.

Un problema che a livello medico è ancora lontano dall’essere risolto ma che anche a livello amministrativo è ben lontano dal vedere uno sbocco: secondo le stime diffuse da Cnr-Inail in Italia esisterebbero 32 milioni di tonnellate di amianto da bonificare distribuite su una superficie di 75mila ettari di territorio, secondo il Programma nazionale di bonifica del ministero dell’Ambiente.

La messa al bando dell’amianto è avvenuta 23 anni fa ma nonostante tutto continua imperterrita la battaglia contro il killer silenzioso: Abruzzo, Calabria, Lazio, Molise, Puglia e Sardegna non hanno ancora un Piano Regionale Amianto, che andava redatto entro il settembre 1992, ma anche sul censimento i lavori vanno piuttosto a rilento: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta sono le uniche 10 regioni nelle quali sono state censite 230mila strutture da bonificare: 188.000 edifici pubblici cui vanno aggiunti i 6.913 siti industriali dislocati su tutto il territorio nazionale e altre strutture contenenti amianto o fibre di amianto.

Stesso discorso vale anche per la mappatura dell’amianto, presente ad oggi solo in 10 regioni su 20. La lentezza nello stilare un impianto legislativo e di strumenti tecnici per fronteggiare il problema si ripercuote inevitabilmente sulle bonifiche. Sono pochi infatti gli interventi di bonifica realizzati ad oggi: 27.020 edifici tra pubblici e privati, tanto che di questo passo si stimano non meno di 85 anni per completare le bonifiche.

Le uniche Regioni ad aver fornito dei dati puntuali su bonifiche ed anagrafi pubbliche sono l’Abruzzo (che ha portato a termine la bonifica di 3.172 edifici privati), l’Emilia Romagna (che ha bonificato 827 tra edifici pubblici, siti industriali, siti estrattivi e siti dismessi), la Lombardia (che ha bonificato 22.075 tra edifici pubblici e privati e ha 26.573 siti in corso di bonifica, la Puglia (670 siti bonificati), la Sardegna (con 240 edifici pubblici), l’Umbria (200 edifici privati), la Valle D’Aosta (111 edifici privati e 44 pubblici) e la Provincia di Bolzano (con 9 edifici pubblici e 298 privati).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa