Libano, tempesta di sabbia senza precedenti: 2 morti e 750 feriti | Video

Libano, Siria e Israele sono state colpite da una violentissima tempesta di sabbia che ha causato due morti e costretto al ricovero ben 750 persone. Questa mattina la capitale del Libano, Beirut, si è ritrovata avvolta da una densa foschia dovuta alla polvere sospesa che ha reso problematica la respirazione dei suoi abitanti. In precedenza il fenomeno aveva investito la regione settentrionale dell’Akkar e quella orientale della Valle della Bekaa: proprio in queste due aree sono stati registrati il maggior numero di malori.

Il ministero della Sanità libanese ha spiegato che due donne sono morte nella zona orientale della Valle della Bekaa a causa della tempesta, mentre il numero dei casi di soffocamento e di mancanza di respiro causati dalla tempesta sono di circa 750 persone. Lo stesso Ministero ha diffuso un’allerta raccomandando agli abitanti di Beirut, in modo particolare a bambini, anziani, donne in gravidanza, asmatici e cardiopatici, di non uscire di casa.

In Siria la tempesta di sabbia ha investito Damasco e le città più importanti del Paese. Secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani, proprio approfittando delle’eccezionalità di questo fenomeno atmosferico, lo Stato Islamico ha lanciato un’offensiva contro le forze lealiste nella regione a Ovest di Palmira ovvero nella provincia di Homs, venendo però respinto.

Via | Al Jazeera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail