Con El Niño crescono siccità e fame

La situazione è gravissima: sessanta milioni di persone sono colpite da siccità e inondazioni a causa del fenomeno di El Niño. Le Nazioni Unite hanno convocato un incontro a Ginevra per sollecitare aiuti da parte della comunità internazionale: servono 2 miliardi di dollari da destinare ai paesi dove maggiormente si soffrono fame e carestie.

Oxfam lancia l’allarme sottolineando l’inadeguatezza delle strategie messe in atto per far fronte alla fame nel mondo che tocca una persona su 9. La metà dei 60 milioni di persone che hanno bisogno di aiuto vive nell'Africa Sub-sahariana, dove molti paesi hanno già proclamato lo stato d'emergenza. Le perdite di raccolto ad Haiti raggiungono il 50% del totale, e l'Etiopia sta fronteggiando una delle peggiori siccità della sua storia.

Oxfam pone l'accento soprattutto sulle donne: sono loro che in molti paesi sostengono economicamente le famiglie con il lavoro nei campi. La loro situazione, già difficile per la mancanza di diritti, è aggravata dai cambiamenti climatici e dalle carestie provocate da El Niño.

Proprio a sostegno delle donne, Oxfam Italia ha lanciato la campagna di raccolta fondi "Sfido la fame" grazie a cui fino al 9 maggio sarà possibile donare un aiuto (con un sms solidale o chiamando dal telefono fisso il numero 45509).

Via | Askanews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail