Cinque buoni motivi per scegliere il car sharing car2go secondo Mercedes

Seguendo il nuovo claim "Proud to Share" di car2go, ecco 5 motivi per essere orgogliosi di condividere l'auto.


Cinque buoni motivi per scegliere il car sharing car2go secondo Mercedes


E' il nuovo slogan di car2go, il servizio di car sharing delle Smart targato Mercedes, ma può tranquillamente essere esteso a tutta la filosofia delle auto condivise: "Proud to Share", orgoglioso di condividere. Perché esserlo? Per almeno 5, ottimi, motivi.

1) Car sharing e emergenza smog: fa bene all'ambiente


Condividere l'auto abbassa i livelli di smog nelle città, perché abbassa il numero di vecchie auto di proprietà circolanti. In un periodo in cui i blocchi del traffico sono di nuovo all'ordine del giorno è quanto mai opportuno preferire vetture a basse emissioni di CO2 e di particolato. Le auto del car sharing sono sempre più nuove della media del parco auto circolante.


2) Il carsharing libera spazio nelle città


Sulle 24 ore che compongono una giornata, mediamente, l'auto è in marcia per soli 60 minuti. Nelle restanti 23 ore è parcheggiata, occupando gli stalli e costringendo gli altri automobilisti a percorrere ulteriori chilometri in cerca di un posto libero. Questo fa male al traffico e all'ambiente.

Il car sharing funziona esattamente all'opposto dell'auto privata: è un'auto condivisa che sta in moto per gran parte della giornata (dove il servizio funziona bene ed è utilizzato con frequenza dai cittadini), limitando drasticamente il problema dei parcheggi.

Con più posti liberi ci sono meno macchine che girano, e inquinano, in cerca di uno stallo libero.

3) Il car sharing funziona in modo simile ovunque


Il car sharing di car2go, ad esempio, è presente in 26 città di tutto il mondo e funziona ovunque nello stesso modo e con la stessa app. Che voi siate a Milano o ad Amsterdam poco importa: potete noleggiare un'auto condivisa esattamente nello stesso modo. E' tutto molto più semplice di quanto si possa pensare.

4) Il car sharing fa risparmiare tempo, denaro e fatica


Con il car sharing l'auto non è di proprietà, quindi con servizi come car2go si evitano del tutto i costi di gestione e manutenzione di un'auto di proprietà. Questo vale sia per il rifornimento di carburante che per le spese di riparazione, assicurazione, bollo, revisioni e persino le spese di parcheggio su striscia blu o di transito nelle ZTL. Nel caso di car2go, ad esempio, tutti questi costi sono inclusi nella tariffa forfettaria di 24 centesimi/min per le Smart Fortwo e di 26 centesimi per le Smart Forfour.

5) Car sharing è prendersi cura della città


Co il car sharing ognuno può dare un contributo al miglioramento della qualità della vita nelle città. Inoltre car2go ha rilevato una elevata cura con cui vengono trattati i veicoli condivisi dagli utenti, spesso a differenza delle rispettive auto di proprietà.

  • shares
  • Mail