Ghiacciai Monte Bianco, Costa: azioni su clima urgenti e necessarie

I ghiacciai che si ritraggono rappresentano un problema ed anche un termometro dei rischi connessi ai cambiamenti in atto. Il ministro Costa: "Azioni su clima urgenti e necessarie".

Lo scioglimento dei ghiacciai, a ritmo sempre più sostenuto, impone una seria riflessione sulle iniziative da prendere per limitare il surriscaldamento globale, nei limiti della quota di competenza umana.

È di stretta attualità quanto sta accadendo sul Monte Bianco, dove grandi superfici ghiacciate stanno collassando, mettendo a rischio l'ecosistema locale...e non solo.

Azioni sul clima sono necessarie, per contenere i danni, anche se le iniziative prese oggi potranno palesare i loro effetti solo a lungo termine, in una quota non meglio definibile, perché i cambiamenti in atto non sono imputabili solo alla componente umana. Comunque, per quanto ci compete, dobbiamo fare tutti la nostra parte, per difendere il nostro mondo, senza steccati e miopie.

Il ministro dell'ambiente Sergio Costa è in prima linea. Queste le sue parole: "Secondo il nuovo rapporto dell'Ipcc, il comitato scientifico sul clima dell'ONU, i cambiamenti climatici continueranno a causare, tra le altre e devastanti conseguenze, anche quella dello scioglimento dei ghiacciai".

"Noi -prosegue Costa- ne abbiamo purtroppo una testimonianza diretta nel nostro Paese, dove è stato diramato un allarme per il ghiacciaio del Monte Bianco, che rischia di collassare. Questo testimonia purtroppo, se ancora ce ne fosse bisogno, la necessità e l'urgenza di un'azione forte e coordinata per il clima, per scongiurare il verificarsi di eventi estremi, che rischiano di avere conseguenze drammatiche".

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail