Auto elettriche: stabilimento Volkswagen negli Stati Uniti

Il Tennessee è lo Stato degli USA scelto da Volkswagen per la fabbrica a stelle e strisce destinata all'assemblaggio dei veicoli elettrici del marchio nel Nord America.

Volkswagen apre la strada all'espansione, con un nuovo impianto destinato a prendere forma negli Stati Uniti per la produzione di veicoli elettrici sull'altra sponda dell'Oceano. Il sito scelto per accogliere lo stabilimento è quello di Chattanooga, dove il ciclo industriale prenderà avvio nel 2022.

La fabbrica in via di costruzione sarà la base di assemblaggio nordamericana di Volkswagen per le auto elettriche nate su Modular Electric Drive Matrix (MEB). Nella stessa tela ambientale, la casa tedesca ha inoltre annunciato l'intenzione di costruire un impianto per l'assemblaggio di pacchi batteria per mezzi green.

Ecco le parole di Scott Keogh (Presidente e CEO di Volkswagen America): "Questo è un grande momento per noi. L'espansione della produzione locale pone le basi per la nostra crescita sostenibile negli Stati Uniti. I veicoli elettrici sono il futuro della mobilità e Volkswagen li costruirà per milioni di persone".

La casa automobilistica di Wolfsburg ha iniziato la produzione a lungo termine di ID.3 all'inizio di questo mese a Zwickau, in Germania; poi lancerà il montaggio in tutto il mondo, coinvolgendo anche Anting e Foshan, in Cina, nel 2020. Entro il 2022, i veicoli MEB saranno prodotti in otto sedi su tre continenti. 

Il sito di Chattanooga sarà l'hub nordamericano di Volkswagen per la produzione di auto elettriche. L'investimento per la struttura vale circa 800 milioni di dollari e produrrà l'aggiunta di 1000 posti di lavoro. Come anticipato, la produzione in questo nuovo impianto inizierà fra qualche anno. Il primo modello sarà un SUV.

  • shares
  • Mail