Mobilità sostenibile: successo in Europa per le e-bike Jump by Uber

Numeri importanti nel Vecchio Continente per Jump by Uber, che è cresciuto in fretta con il servizio di condivisione delle e-bike e dei monopattini elettrici.

Gli europei sono i maggiori utilizzatori mondiali del servizio Jump by Uber, che attraverso l'app di Uber consente agli utenti di trovare e sbloccare le e-bike Jump. Non è passato molto tempo dallo sbarco di queste biciclette elettriche nel Vecchio Continente, ma i numeri sono cresciuti in fretta.

In soli 8 mesi di tempo, a partire dal debutto a Lisbona, prima capitale d'Europa ad offrire il servizio, si è registrata una domanda sempre più sostenuta, portando oltre 500 mila persone a scegliere Jump per muoversi in città in modo green. Questa cifra, davvero elevata, supera quella ottenuta dalla società in altri continenti.

Sono 10, al momento, le città europee coperte da Jump by Uber che, insieme alle e-bike, offre anche i monopattini elettrici come soluzione alternativa per la mobilità sostenibile. Il maggior numero di corse, nel periodo preso in esame, si è registrato a Parigi e Berlino, rispettivamente con 2 milioni e 1 milione.

Nell'arco degli otto mesi, i cittadini europei che si sono appellati al servizio hanno fatto oltre 5 milioni di viaggi, per un totale di circa 14 milioni di chilometri, mettendo insieme i tragitti affrontati su bicicletta a pedalata assistita e monopattini.

In Italia, il primato è di Roma, che ha raggiunto le 100 mila corse, per un totale di 223 mila chilometri percorsi dagli utenti del servizio con le 2.500 Jump bike presenti in città. In un solo mese dal lancio, avvenuto il 21 ottobre, Jump ha già raggiunto un grande successo sia fra i romani (73% degli user) che fra i numerosi turisti della capitale.

  • shares
  • Mail