Auto ibride: la Mazda 2 indossa l'elettrificazione

Molte novità sulla versione 2020 della Mazda 2: fra queste, l'esclusiva tecnologia Mazda M Hybrid per rinnovare la sfida nel segmento B.

A cinque anni dal suo debutto, la Mazda 2 viene sottoposta a importanti aggiornamenti di prodotto. Nello step 2020 vengono introdotte anche le nuove motorizzazioni ibride.

I cambiamenti della vettura di segmento B della casa giapponese si concentrano soprattutto sul piano tecnico, con l'adozione della Skyactiv Vehicle Architecture e del G-Vectoring Control Plus.

La Mazda 2 2020 sarà disponibile con i nuovi propulsori 1.5L Skyactiv-G da 75 CV e 90 CV, ora dotati del cambio manuale a 6 rapporti e della tecnologia Mazda M Hybrid, con l'elettrificazione leggera fornita da un piccolo propulsore elettrico che fornisce un "aiuto" al motore termico nelle fasi più dispendiose di energia e carburante, garantendo così ottimi valori di efficienza.

Il livello di emissioni di CO2 della Mazda 2, nel nuovo step, è infatti di appena 94 g/km mentre il consumo medio è di 4.1 l/100 Km (dato NEDC correlato) per entrambi i livelli di potenza, valori che pongono la vettura ai vertici della categoria e le fanno godere degli incentivi locali previsti per i veicoli ibridi.

Per celebrare l'arrivo della Mazda 2 2020 e dei suoi nuovi motori dotati della tecnologia Mazda M Hybrid, la casa giapponese ha previsto l'iniziativa Hybrid Celebration che garantirà un vantaggio a partire da 2.300 euro ai primi clienti che acquisteranno la piccola auto ibrida entro il 31 gennaio 2020.

  • shares
  • Mail