Auto ibride Suzuki: porte aperte in concessionaria l'8 e 9 febbraio

Per far conoscere più da vicino le auto ibride della sua gamma, Suzuki ha previsto un weekend di Porte Aperte presso la rete dei punti vendita ufficiali.

Suzuki vuole far conoscere meglio la sua gamma di auto ibride. In quest'ottica va letta la più recente iniziativa della sua succursale italiana, che per il prossimo weekend (sabato 8 e domenica 9 febbraio) ha indetto una sessione di Porte Aperte presso la propria rete di concessionari.

Nella circostanza, i clienti potranno testare anche Ignis e Swift Hybrid, il cui successo ha portato Suzuki al secondo posto nella classifica dei costruttori per vendite di auto ibride.

Suzuki, scelta come Auto Ufficiale della 70ma edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, avrà nell'evento musicale ligure un bel palcoscenico per mettere in mostra i suoi modelli votati alla mobilità sostenibile.

La rassegna farà da preludio al Porte Aperte, dove debutteranno due importanti novità: Vitara Hybrid ed S-Cross Hybrid. Con l'arrivo di questi modelli, la casa di Hamamatsu raddoppia la sua offerta di auto ibride, compiendo un passo decisivo nel processo di elettrificazione della gamma.

Cresce così la famiglia ibrida Suzuki, attualmente imperniata su Ignis e Swift Hybrid che, con il loro successo, fanno del marchio giapponese il secondo costruttore per vendite di auto ibride in Italia. La tecnologia Suzuki Hybrid coniuga grande praticità ed efficacia nel contenere consumi ed emissioni.

Il sistema ibrido non richiede ricariche esterne né interventi da parte del pilota durante la guida e si attiva in modo automatico e puntuale solo quando serve. L'elemento chiave è l'Integrated Starter Generator, che fa da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico.

Questo ISG è alimentato da leggere batterie agli ioni di litio, che immagazzinano l'energia recuperata durante i rallentamenti e sono alloggiate sotto i sedili anteriori, dove non penalizzano né l’abitabilità né la capacità di carico. Il sistema si occupa di avviare il motore e lo supporta nelle fasi più gravose, come in partenza e quando il pilota richiede uno spunto deciso. In questi frangenti fornisce una coppia supplementare, riducendo il carico per l'unità termica e il suo fabbisogno di benzina.

  • shares
  • Mail