Veicoli elettrici: Poste Italiane prova i Qooder a Vallelunga

La pista romana scelta per la formazione di guida e per l'approfondimento dei prodotti del marchio svizzero, in vista dell'aggiornamento del parco veicoli di Poste Italiane.

Poste Italiane è scesa in pista all'autodromo di Vallelunga, per un grande test drive degli scooter elettrici Qooder da parte dei suoi portalettere e autisti. La giornata formativa è servita per affinare le doti di guida del suo personale e per valutare le performance dei veicoli della casa svizzera.

L'obiettivo? Approfondire l'ipotesi di un possibile acquisto di una flotta da mettere al servizio del proprio personale, per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale che Poste Italiane si è posta per il breve periodo: il taglio del 40% le emissioni dei suoi mezzi entro il 2022.

Ricordiamo che il parco veicoli della società è attualmente composto da 32.500 unità di trasporto, fra automezzi, motomezzi, furgoni e mezzi di servizio. Si tratta della flotta più grande d'Italia e di una fra le più grandi d'Europa.

Ora Poste Italiana, nell'ottica del rinnovo di questo bacino a motore, punta con decisione sulla mobilità sostenibile. Qooder è una delle opzioni sul campo. L'azienda svizzera offrirà, a breve, la più vasta gamma di scooter elettrici al mondo, con tre modelli inediti alimentati a batteria che si inquadrano nella più ampia strategia "Advanced Mobility Solutions". Si tratta del quattro ruote eQooder, del tre ruote QVe e dell'Oxygen, una novità assoluta nell'intero panorama del settore.

  • shares
  • Mail