Auto elettriche: Pininfarina Battista Anniversario al Salone di Ginevra

Un'auto elettrica per pochi fortunati, che potranno godere della sua esclusività. La Pininfarina Battista Anniversario prenderà forma in tiratura limitata.

La Pininfarina Battista Anniversario è una versione limited edition in soli cinque esemplari della ormai nota hypercar italiana, destinata a sua volta a sbocciare in appena 150 unità. Numeri molto ristretti, quindi, per il nuovo sogno ad occhi aperti del marchio torinese, che farà il suo debutto al Salone di Ginevra 2020, dove quest'auto elettrica ad alte prestazioni si offrirà all'ammirazione degli appassionati.

La scelta di lanciarla è il frutto del desiderio di celebrare con un prodotto esclusivo i 90 anni di vita della prestigiosa firma del design italiano, cui va il merito di aver plasmato le forme di alcuni dei più bei gioielli automobilistici della storia.

In virtù dello spirito commemorativo, la livrea della Pininfarina Battista Anniversario sarà ispirata alla tradizione del marchio, con un design in cui gli elementi classici della tradizione si connetteranno a slanci creativi molto originali, sempre presenti nella cultura aziendale di questa grande firma italiana.

La nuova auto elettrica del marchio torinese avrà capacità dinamiche ottimizzate, sviluppate a partire da un esclusivo pacchetto aerodinamico. Facile capire l'importanza di quest'ultimo in una hypercar spinta da un motore elettrico capace di erogare la stratosferica potenza di 1900 cavalli (1400 kW): cifra mai raggiunta da altre fuoriserie del Belpaese.

Con un simile vigore energetico, di matrice green, le prestazioni saranno fuori dal comune, in termini di accelerazione, ripresa e velocità di punta, ma anche il comportamento dinamico sarà al vertice. Alla messa a punto della Pininfarina Battista, i cui test sul campo sono ad uno stadio molto avanzato, sta concorrendo anche Nick Heidfeld, con la sua sensibilità e con l'esperienza maturata nel motorsport. Per vedere da vicino la nuova auto elettrica Battista Anniversario e per conoscerla nella sua seducente livrea bisognerà attendere il Salone di Ginevra 2020. Mancano solo pochi giorni all'appello.

  • shares
  • Mail