Auto elettriche: la batteria si ricarica in 15 minuti

Toyota sta testando batterie al litio allo stato solido per le auto elettriche di domani: la ricarica potrebbe richiedere soltanto 15 minuti.

Auto elettrica

Solo 15 minuti per ricaricare le batterie delle auto elettriche, giusto il tempo di una breve pausa. È questa la promettente tecnologia su cui Toyota sta lavorando, grazie all'uso di batterie al litio allo stato solido. Un progetto che potrebbe diventare realtà già dal 2025.

A svelare le peculiarità di queste nuove batterie è Keiji Kaita, vicepresidente del gruppo giapponese, nel corso di un intervista ad Automotive News. Così come spiega Repubblica, le Toyota del futuro potrebbero rivoluzionare il mercato grazie a un nuovo sistema di ricarica rapida, da 0 al 100% di autonomia in soli 15 minuti. E non è tutto, poiché le nuove componenti potrebbero addirittura garantire decenni di durata - si parla di ben 30 anni - non scendendo praticamente mai sotto il 90% della capacità di accumulo iniziale.

Questo importante traguardo deriva da una collaborazione con Panasonic, inaugurata la scorsa primavera con la joint-venture Prime Planet Energy and Solution. L'impiego di batterie al litio allo stato solido permette non solo di sfruttare ritmi di ricarica particolarmente repentini, ma anche di sfruttare nuove forme per le componenti, garantendo così una maggiore libertà nella progettazione del design delle auto elettriche del futuro. Ancora, l'uso di litio con elettroliti solidi assicurerebbe anche una maggiore sicurezza, poiché si tratterebbe di una soluzione più stabile rispetto alle altre batterie oggi in circolazione.

Così come già anticipato, l'introduzione su larga scala potrebbe avvenire a partire dal 2025, tuttavia un prototipo di vettura dotata di questa tecnologia potrebbe essere presentata sul mercato già il prossimo anno. Sulla timeline per le introduzione del litio allo stato solido non vi sono però precise conferme, poiché Toyota starebbe ancora eseguendo dei test. Interessante sarà sapere quali contromosse sceglieranno i competitor nel settore dell'elettrico, per rendere sempre più appetibili le loro automobili ai clienti.

Fonte: Repubblica

  • shares
  • Mail