Seguici su

Auto Elettriche

Auto elettriche: presto la ricarica in 6 minuti?

Un nuovo e complesso studio condotto in Corea del Sud apre alla possibilità di ricaricare le batterie delle auto elettriche in soli 6 minuti.

Auto elettriche

In un futuro non troppo lontano le batterie delle auto elettriche potranno essere ricaricate in circa 6 minuti, rendendo quindi l’attesa del tutto paragonabile a un rifornimento di carburante. È quanto emerge da una nuova ricerca condotta dalla Pohang University of Science and Technology (POSTECH), famoso ateneo tecnologico della Corea del Sud.

La ricerca in questione è molto complessa e riguarda una nuova tecnologia per il caricamento e lo scaricamento delle batterie al litio. Condotto dagli esperti Byoungwoo Kang, Minkyung Kim e Won-Sub Yoon, lo studio ha dimostrato come sia possibile garantire un elevato flusso di energia affinché le batterie possano caricarsi pressoché istantaneamente, senza i lunghi tempi d’attesa delle attuali alternative presenti sul mercato. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Energy & Environmental Science.

Il sistema elaborato è molto complesso, tanto che i dettagli sono perlopiù destinati agli addetti ai lavori. In linea generale, attualmente per raggiungere una ricarica rapida delle batterie, i produttori sono intervenuti riducendo la dimensione delle particelle degli elettrodi. In questo modo, però, diminuisce anche la densità di energia delle batterie, un fatto che limita la velocità di ricarica delle stesse.

I ricercatori hanno quindi deciso di introdurre una nuova fase nel processo di caricamento e scaricamento delle batterie, che non richiede di ridurre le particelle degli elettrodi né la densità di energia. Questa fase funge come buffer strutturale per la transizione dell’energia dall’elettrodo all’accumulatore, capace di ridurre enormemente i tempi di ricarica totale.

Nella pratica, questa nuova e intricata tecnologia permette di caricare una tipica batteria per auto del 90% in sei minuti e di scaricarla del 54% in soli 18 secondi. Così ha spiegato Byoungwoo Kang, uno degli autori dello studio:

L’approccio convenzionale ha sempre rappresentato un trade-off tra la sua ridotta densità energetica e la velocità di carica e scarica rapida, data la riduzione della dimensione delle particelle. Questa ricerca pone invece le basi per lo sviluppo di batterie agli ioni di litio che possono raggiungere velocità rapidissime di caricamento e scaricamento, insieme all’alta densità energetica e a una prolungata performance.

Fonte: Science Tech Daily

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa