Seguici su

Uncategorized

Roma. Nel 2020 differenziata al 100%

Un 2020 senza rifiuti per Roma. E senza discariche e inceneritori. E’ la quasi fantascientifica proposta lanciata ieri dal sindaco Gianni Alemanno che, per suggellare l’impresa e dar mostra del proprio personale impegno, ha incontrato Paul Connet, per molti “guru” della differenziata e certamente uno dei massimi rappresentanti della strategia Zero Waste. In Italia, lo scienziato statunitense è attualmente presidente del comitato scientifico della commissione Rifiuti Zero di Capannori. Così si è espresso, in proposito, il primo cittadino:

Oggi e’ stata presentata una delibera di iniziativa popolare da parte dei comitati, in particolare dall’associazione Zero Wast Lazio, che propone il metodo dei rifiuti zero per Roma. Abbiamo parlato anche con Paul Connett e ci siamo confrontati sulla possibilità di approvare il contenuto di questa delibera e arrivare a rifiuti zero anche nella Capitale, il che vuol dire differenziata al 100%. Ora, abbiamo incaricato il presidente della commissione Ambiente, Andrea De Priamo insieme ad Ama, dipartimento e comitati, di valutare i contenuti della delibera creando cosi un osservatorio che vada a monitorare tutti i meccanismi di riciclo e di trattamento dei rifiuti. L’obiettivo e’ arrivare nel 2020 a rifiuti zero.


I modi per ottenere una Capitale d’Italia più vivibile, sostenibile e soprattutto pulita sono molto semplici e, per certi versi, addirittura banali: più impegno da parte delle cittadinanza – quanto mai attiva in questo processo – attraverso il riciclo e la riduzione dei rifiuti in primis, e – in secondo luogo – l’applicazione del metodo “porta a porta”.

Il piano a cui ha fatto riferimento Alemanno, poi, prevede 10 momenti sostanziali, tra i quali non può non spiccare la creazione di un centro per il trattamento della frazione residua e di un centro ricerca.

Inoltre, bisognerebbe prendere un luogo fisico per il riutilizzo e il riciclaggio in ogni municipio della città capitolina. L’ideale sarebbe che questi centri municipali fossero intesi dalla popolazione romana come posti di aggregazione culturale, di formazione e di educazione

Ha infine concluso Connet.

Via | Agenzia Dire
Foto | Flickr

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa