Riciclo

Il riciclo delle materie è uno dei passaggi fondamentali per lo sviluppo sostenibile del futuro sul Pianeta. La regola delle 3R ossia ridurre, riusare, riciclare è alla base delle società che puntano a rivedere sotto la lente della Green Economy il paradigma di sviluppo che non può essere inteso all'infinito ma condotto entro i binari della sostenibilità ambientale. Il riciclo dunque gioca un ruolo fondamentale assieme al risparmio energetico che pure è una delle basi e cardine dello sviluppo ecologico delle società che non intendono rinunciare a benessere e comfort.

L'Italia da almeno 20 anni ha attivato le politiche di riciclo che però si sono sviluppate a macchia di leopardo sul territorio sebbene quella del riciclo sia un industria dai trend in ascesa in tutto il mondo. La percentuale nazionale di raccolta differenziata dei rifiuti è al 39,9%, mentre quella del riciclo è al 38,6%. Entro il 2020 dovremmo raggiungere la percentuale del 50% in termini di peso. Molte le regioni che si distinguono in questo senso per essere virtuose: Valle d’Aosta, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto e Sardegna superano la soglia del 50% del riciclo mentre tra i comuni che hanno più di 50mila abitanti soltanto 25 in tutta Italia superano il fatidico 50% di riciclo.

A coordinare il riciclo in Italia abbiamo Anci, Conai, Centro di coordinamento Raee, Centro di coordinamento nazionale pile e accumulatori e Consorzio nazionale abiti usati che svolgono la loro parte nel riportare a nuova vita i materiali recuperati dalla raccolta differenziata e ciò rappresenta un evidente ricchezza non solo in termini ambientali perché salvati da discariche e inceneritori, ma perché produce lavoro attraverso la filiera di lavorazione.

Elettrizzare la vecchia auto a benzina: il retrofit si può fare?

Retrofittare una vecchia auto per darle una nuova vita: in Italia si può fare ad un costo accettabile. Continua...