Cambio vita: lascia il lavoro sicuro per vendere olio extravergine d'oliva italiano

Daniela Delli ha 31 anni e da un anno ha lasciato il suo lavoro sicuro in una grande azienda farmaceutica per iniziare a vendere olio extravergine d'oliva

Cambio vita: è questa la scelta di Daniela Delli, che a 30 anni decide di lasciare il suo lavoro sicuro in una azienda farmaceutica per dedicarsi all'imprenditoria scegliendo di porsi sul mercato con la compra-vendita di un prodotto principe del Made in Italy: l'olio di oliva extravergine italiano.

Le motivazioni che hanno portato Daniela al cambio di vita, ce lo racconta nell'hangout, sono particolarmente interessanti e profonde. Con passione, amore, un pizzico di avventura e un occhio al marketing è giunta alla conclusione che il mercato, sopratutto estero, è interessato all'olio extravergine di oliva che ha già tantissime potenzialità ma che lei ritiene possano essere sfruttate al meglio.

Obiettivo di Daniela e far diventare l'olio extravergine d'oliva, biglietto da visita della Dieta Mediterranea, un prodotto social, declinandolo sulle varie piattaforme come facebook, twitter, pinterest o istagram grazie all'appeal che può coinvolgere un vasto pubblico di consumatori.

Un dato interessante, che ci fornisce Daniela nell'intervista, è che il nostro olio extravergine è molto apprezzato nel Nord Europa. Grandi fette di mercato le abbiamo poi anche in Nord America e Cina. Un discorso a parte lo abbiamo fatto circa le motivazioni che spingono i consumatori non italiani a scegliere l'olio extravergine d'oliva come alimento principale nella loro dieta. Ebbene riguarda la consapevolezza di una corretta e sana alimentazione sopratutto se di tipo vegano, vegetariano.

Infine Daniela ci da due consigli: non acquistare possibilmente olio extravergine d'oliva nella grande distribuzione, ma scegliere olio proveniente dai piccoli frantoi italiani che sono la nostra vera ricchezza; scegliere oli che siano confezionati o in bottiglie di vetro scuro o in latta.

extra-virgin

Foto | Extra-virgin

  • shares
  • +1
  • Mail