Solex torna in strada, Easybike ne produrrà 3.500 pezzi

Solex è un po' una sfida, per chi cerca di presentarsi sul mercato delle biciclette e contemporaneamente delle moto elettriche: prodotto come VeloSolex per la prima volta nel 1946 e definito un bicimotore lo storico veicolo francese è passato attraverso diverse fabbriche, anche in Cina, prima che il marchio e i suoi derivati fossero acquistati dal gruppo francese Easybike nel 2014.

La casa francese promette di produrne, per il 2017, 3.500 pezzi che saranno venduti principalmente sul mercato francese, che è stato quello dove Solex è nato ed ha avuto successo: circa 8 milioni di bicimotore sono state vendute in Francia e i produttori sembrano fiduciosi circa la riuscita di questo rilancio. I motori dei nuovi Solex non saranno alimentati a olio o miscele, come un tempo, ma saranno motori Bosch elettrici fabbricati in Germania e Ungheria. Saranno prodotti in due modelli, Velosolex e Solexcity, dalle linee più urbane.

Ma non sarà solo Solex la novità presentata da Easybike: in aggiunta l'azienda lancia anche i SolexMini, biciclette pieghevoli supercompatte, e la eSolex, una eBike realizzata in collaborazione con Pininfarina. Solex sarà venduto sul mercato con prezzi che variano dai 1800 ai 3000 euro.

  • shares
  • Mail