Seguici su

Natura

Terremoto in Cina: 89 morti e 593 feriti dopo scossa di magnitudo 6,6 – Foto

Forte terremoto 156 km a ovest di Tianshui, nella provincia di Gansu: 89 morti e 593 feriti il bilancio della sei scosse. Durante la più forte i sismografi hanno misurato una magnitudo 6,6 della scala Richter

 

17:19 Sale a 89 morti e 593 feriti il bilancio delle vittime del terremoto.

15:44 Mentre sta per calare la notte sulla provincia del Gansu, la National Highway 212 e la Strada Provinciale 306 sono state ripristinate e liberate dalle frane che le vaveano rese impraticabili.  

15:15 Nuovo bilancio del terremoto nel Gansu: 75 morti, 572 feriti, 70 dei quali in condizioni critiche.

13.05 Sale a 75 il bilancio delle vittime. Gli ultimi dati su feriti e dispersi è fermo, rispettivamente, a 412 e 14.

10:39 Nella regione dell’epicentro del terremoto il 20% degli edifici è crollato e il 60% mostra segni di fratture in muri, pavimenti e soffitti.

10:37 Nella contea di Zhang 27.360 persone sono state fatte evacuare.

10:00 Su Twitter l’agenzia di stampa Xinhua pubblica le prima foto dei danni provocati dal terremoto.

 

 

09:27 secondo il dipartimento di Affari Civili della Provincia di Gansu, il bilancio ufficiale del terremoto è di 56 morti, 412 feriti e 14 dispersi. Si tratta di dati confermati dalle fonti ufficiali

09:12 Circa 500 tende e duemila coperte sono state inviate nelle zone più colpite dal terremoto. Anche la Croce Rossa cinese ha contribuito con 200 tende, 1000 kit di emergenza e 2000 giacche imbottite.

09:09 Il bilancio delle vittime accertate sale a 54, mentre i feriti sarebbero 337.

09:04 Oltre trecento poliziotti e 64 macchine pesanti sono state mobilitate per riparare i danni subiti dalla Strada Nazionale n° 212 che collega la capitale della provincia Lanzhou alle zone più colpite della contea di Minxian.

09: 01 Circa 21mila camere in ben 5.600 case hanno subito danni, mentre ben 1.203 stanze sono crollare nella contea di Zhangxian.

08:58 Al disastro se ne potrebbe aggiungere un altro nelle prossime ore. Le stazioni meteo locali prevedono un forte acquazzone nella zona della catastrofe. Alcuni esperti stanno lavorando per evitare che la caduta di grandi quantità d’acqua provochi ulteriori danni nella provincia di Gansu.

Terremoto in Cina: colpita la provincia di Gansu

08:46 Sei scosse di assestamento sono state segnalate dopo la più forte di magnitudo 6,6 (fonte China Earthquake Center): la più consistente di magnitudo 5,6, la meno forte di magnitudo 3.

08:45 Durante la scossa l’80% delle case del villaggio di Lanzhou è crollato. 

08:33 La regione è telefonicamente isolata a causa di un blackout causato dal terremoto. Secondo l’agenzia di stampa Xinhua News Service China Mobile avrebbe immediatamente inviato le sue squadre di soccorso per risistemar i cavi e l’energia elettrica in modo da provvedere al ripristino delle linee telefoniche.

Sale a 47 morti, il bilancio del terremoto che questa mattina ha colpito un’area posta 156 km a ovest di Tianshui, nella provincia cinese di Gansu.

L’epicentro si è verificato nella città di Dingxi, dove è stata inviata subito una task force di 15 lavoratori della provincia di Gansu, un’area spesso colpita da terremoti.

La scossa di magnitudo 6,6 della scala Richter ha colpito le città e i villaggi della Contea di Minxian. Per questa Contea si tratta del secondo disastro in poco tempo: qualche settimana fa, infatti, 40 persone erano morte uccise dalle forti piogge e dagli allagamenti che avevano colpito la zona.

Via | China Daily

Foto © Getty Images

Terremoto Cina,  Gansu, 22 luglio 2013

Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu Terremoto Cina | Gansu

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa