Colletta alimentare: il 30 novembre facciamo la spesa per chi soffre la fame in Italia

Torna puntuale la Colletta alimentare il prossimo 30 novembre quando potremo donare la spesa a chi ne ha più bisogno

Torna il 30 novembre la giornata della Colletta alimentare che si svolge solitamente all'interno di supermercati e ipermercati, ossia dove è possibile fare la spesa per donarla ai 135.000 volontari presenti in oltre 9.000 supermercati della Fondazione Banco alimentare onlus.

La spesa donata, infatti, sarà distribuita alle persone che ne hanno bisogno e che si calcola siano nel nostro Paese circa 4 milioni. La distribuzione dei pacchi viveri è aumentata del 30% poiché molte famiglie restano schiacciate dai problemi economici. I pochi soldi che molte persone guadagnano sono spesi per affitto e bollette e così per la spesa alimentare resta ben poco. Ecco che in questi casi, sempre più tragicamente inaumento, interviene il Banco alimentare fornendo i cibi principali come olio, pasta, riso e conserve di vario genere.

Le strutture caritative del Banco Alimentare che funzionano grazie al supporto prezioso dei volontari sono 8800 che seguono 1.800.000 persone ogni giorno. Nel 2012 sono stati distribuiti gratuitamente 71.787 tonnellate di alimenti con una parte che è arrivata dal Programma per la distribuzione di derrate alimentari agli indigenti (PEAD) nato in seno alla Comunità Europea nel 1987 e che si chiude alla fine del 2013.

Dunque diventa oramai più che importante sostenere quelle associazioni come la Fondazione Banco Alimentare che da sole provvedono a aiutare le persone indigenti. Infine una piccola riflessione la vorrei aprire sul fatto che la mancanza di cibo rappresenta l'altra facci della medaglia dello spreco alimentare per cui gettiamo via cibo potenzialmente buono e acquistato in eccesso. Infatti, tra la spesa possiamo scegliere di donare olio, omogeneizzati, alimenti per l´infanzia, pesce e carne in scatola, legumi in scatola, pelati e sughi. Attenzione alla data di scadenza che dovrà essere piuttosto lunga e non possono essere donati prodotti deperibili.

Dividere e donare resta dunque la strategia migliore per non sprecare. Ricordiamocene quando faremo la spesa alimentare il prossimo 30 novembre.

  • shares
  • Mail