Il Regno Unito investe nella mobilità sostenibile

Il mercato delle auto elettriche in Gran Bretagna è cresciuto del 23% dall'inizio dell'anno

auto-elettriche-01.jpg

Il mercato delle auto elettriche in Gran Bretagna è cresciuto del 23% dall'inizio dell'anno

390 milioni di sterline: è questa la cifra che il governo del Regno Unito ha promesso di investire nel breve periodo nel settore della mobilità sostenibile. Londra intende accelerare e ampliare lo sviluppo infrastrutturale in previsione di una maggior diffusione sul mercato di auto elettriche e a guida autonoma.

L'annuncio, scrive la Reuters, è stato dato dal cancelliere Philip Hammond mercoledì 23 novembre 2016, il quale ha quantificato in 900 miliardi di sterline il valore del mercato mondiale che raggiungerà il settore entro il 2025: fino all'anno scorso la percentuale di auto elettrico-ibride vendute nel Regno raggiungeva a stento il 4% del totale del comparto auto. A partire dai primi mesi di gennaio 2016 il settore ha registrato un incremento del 23%.

Ragion per cui il governo inglese sembra determinato ad aumentare le infrastrutture, come ad esempio le colonnine di ricarica per i motori elettrici. In un certo senso anche in quest'ottica c'entra la direzione intrapresa con la Brexit, che aveva spaventato alcuni investitori del comparto auto elettriche come Nissan, che nei prossimi anni ha intenzione di svilupparsi molto nel settore in Gran Bretagna. Il mese scorso la casa giapponese ha annunciato la costruzione di 2 nuovi modelli in Gran Bretagna.

Sarebbe inoltre in corso un dialogo tra il governo di Londra e la Nissan, proprio nell'ottica di un maggior sostegno al comparto auto elettriche.

  • shares
  • Mail