Seguici su

Alimentazione

Minore effetto serra con la dieta vegana per PETA

Cambiando le abitudini alimentari si possono ridurre le emissioni di CO2: questo osserva l’organizzazione no-profit PETA.

PETA (acronimo di People for the Ethical Treatment of Animals) è un’organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, che usa anche argomentazioni di natura ecologica per sostenere le tesi che le stanno a cuore. Secondo le sue osservazioni, rinunciando alla carne, alle uova e agli altri alimenti derivati dagli animali si può concorrere a una migliore salvaguardia dell’ambiente.

L’ente nota infatti che l’agricoltura animale è responsabile del 14-18 per cento delle emissioni globali di gas serra e che le Nazioni Unite hanno concluso che un cambiamento globale verso una dieta vegana potrebbe aiutare a contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici.

Un beneficio da aggiungere alla riduzione di vari rischi sulla salute, indipendenti dalle emissioni di CO2 prodotte dagli allevamenti per l’alimentazione umana.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/158298/g7-effetto-serra-limite-di-due-gradi-al-riscaldamento-terrestre”][/related]

Fra gli “ambasciatori” della dieta vegana c’è Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica di Formula 1, per il ruolo svolto nell’ottica della sensibilizzazione sull’argomento, è stato scelto da PETA come “Persona dell’Anno 2018”.

Queste le parole dell’asso di Stevenage: “Amo gli animali ed è ora di dissociarsi dalle orribili crudeltà che vengono consumate ai loro danni. Meglio scegliere una dieta a base di piante. Senza dimenticare che l’inquinamento in termini di emissioni di gas serra causato dalla quantità di mucche allevate è incredibile. Io non voglio sostenere tutto questo“.

Via | PETA

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa