Mobilità sostenibile e intelligente a Klimamobility 2019

A Klimamobility 2019 Alperia delinea gli scenari della mobilità sostenibile e svela le sue strategie per un futuro più verde.

La mobilità sostenibile e intelligente sarà tema di dibattito a Klimamobility 2019, in programma a Bolzano il 23 gennaio prossimo. A fare il punto sulla situazione sarà Alperia, player di primo piano nel settore dell'energia verde e della e-mobility.

La sua grande sfida? Concorrere ad un futuro dove gli spostamenti siano a misura di cittadino, in un quadro che riduca l'inquinamento ma che renda pure le città più efficienti e vivibili, a beneficio di chi le abita e dell'ambiente.

In Italia, le immatricolazioni e le infrastrutture legate alla smart mobility sono in significativo aumento ma, se si considera che nel 2017 le auto elettriche vendute sono state solo lo 0,24% del totale, appare chiaro che il nostro Paese partecipa alla e-mobility revolution in maniera ancora molto ridotta.

In uno scenario del genere le opportunità per sviluppare la mobilità intelligente sono ampie, ma c'è molto lavoro da fare. Ci sono, in particolare, delle esigenze infrastrutturali da prendere in considerazione. Proprio su questo bisogno verterà l'intervento del Ceo di Alperia Johann Wholfarter a Klimamobility 2019.

L'azienda da lui amministrata dispone al momento di ben 300 stazioni di ricarica in Trentino Alto Adige e conta di portarle a quota 5.000 entro il 2021, per confermare e rafforzare la sua leadership nella regione, interpretando al meglio la domanda green e facilitando il passaggio alla smart mobility.

A maggio 2018, Alperia ha inaugurato il primo hypercharger in Italia (e tra i primi in Europa) per la ricarica di auto elettriche con una potenza fino a 300 kW: soluzione in grado di rifornire i veicoli in meno di mezz'ora. Un passo che va nella direzione di una rete di infrastrutture efficienti e capillari, per agevolare la mobilità sostenibile del futuro.

  • shares
  • Mail