Disastro di Chernobyl: sono passati 33 anni dall'incidente nucleare

Il tempo scorre ma le ferite restano per l'incidente nucleare di Chernobyl, i cui effetti sull'uomo e sull'ambiente sono stati catastrofici.

Sono passati 33 anni dal disastro di Chernobyl, frutto avvelenato del più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare. L'esplosione di un reattore di quell'impianto a fissione dell'ex Unione Sovietica, poi messo in sicurezza, produsse migliaia di vittime ed ebbe un impatto catastrofico su ambiente, flora e fauna, con il rilascio nell'atmosfera di elementi radioattivi che abbracciarono tristemente gran parte dell'Europa.

Ieri si è celebrata la memoria della tragedia di Chernobyl, che scosse il mondo, facendo riflettere su quanto fosse inopportuno proseguire con l'uso dell'energia nucleare come fonte rinnovabile e alternativa ai combustibili fossili.

Nello stesso luogo dello spaventoso disastro ucraino ha preso forma una centrale fotovoltaica, battezzata "Solar Chernobyl". Già installato il primo set di 3.700 pannelli, disposti su 1.6 ettari e testati con esito positivo. La nuova centrale elettrica, di taglio green, è in grado di produrre 1 megawatt di energia. Si tratta di un deciso cambio di passo rispetto al passato e di un segnale dal valore altamente simbolico. Purtroppo, però, il danno fatto dall'impianto nucleare non potrà essere recuperato.

Via | Rai News

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail