Una mimosa per l'ambiente: a Daniela Ducato il premio delle Donne ambientaliste

La mimosa per l'ambiente, ovvero una spilla d'oro, va quest'anno a Daniela Ducato imprenditrice sarda che la riceve, nella motivazione dell'ADA, Associazione Donne ambientaliste italiane:

per aver fatto della ricerca ambientale il fulcro di un progetto imprenditoriale etico e straordinariamente innovativo.

Daniela Ducato è una imprenditrice che dirige La Casa Verde CO2.0 ovvero un polo edilizio di 72 aziende di cui 40 in Sardegna dedito alla produzione di prodotti per la bioedilizia in cui si usano tutti gli scarti e eccedenze boschive, geominerali e pastorali prodotti in Sardegna.


Daniela Ducato è di Guspini e dal 1996 è impegnata a lavorare in imprese etiche e rispettose dell'ambiente: ha fondato la Banca del Tempo e partecipato al recupero si 22 aree urbane riportandole alla bellezza e spazzando via il degrado. Nel 2008 dà vita a Edilana in cui si producono prodotti per la bioedilizia in pura lana di pecora sarda mentre con Edilatte produce malti, intonaci e pitture con ingredienti della sottolavorazione; mentre Edilterra produce mattoni di terra cruda e paglia di grano, riso e orzo.

Spiega Daniela Ducato che i suoi prodotti sono altamente tecnologici e hanno portato a casa numerosi premi di riconoscimento. Infatti come ha detto alla Gazzetta di Parma (20 febbraio 2013):

Non solo risparmiamo denaro ma ne guadagnano anche le relazioni e da relazione nasce l'innovazione. Così trasformiamo rifiuti speciali in risorse speciali.

Via | Comunicato stampa, Gazzetta di Parma del 20 febbraio 2013 pag. 19
Foto | Provincia Medio campidano

  • shares
  • Mail