Terremoto a Taiwan: un decesso e 86 feriti dopo la scossa di magnitudo 6,5

Un decesso e 86 feriti, sarebbe questo, secondo China Daily, il bilancio del terremoto avvenuto alle ore 10:05 di ieri, mercoledì 27 marzo.


Un decesso e 86 feriti, sarebbe questo, secondo China Daily, il bilancio del terremoto avvenuto alle ore 10:05 di ieri, mercoledì 27 marzo.


I sismografi hanno registrato una scossa di magnitudo 6,5 della Scala Richter con profondità 8 chilometri ed epicentro nella zona di Taichung, Nantou e Changhua. Si tratta dell’evento sismico più importante del 2013 per il piccolo Paese insulare; la contea di Nantou nel 2000 fu sconvolta da una scossa di magnitudo 6,7 e nel 2009 da una di 6,1 gradi della scala Richter.

L’unica vittima accertata è una donna di 72 anni schiacciata dal crollo di un muro. I vigili del fuoco e le autorità di soccorso – secondo quanto riferito da China News Service sarebbero 86 le persone ferite, fra cui un’infermiera in stato di gravidanza colpita dal crollo di un soffitto.

Le scosse hanno causato numerosi incendi in tutta l’isola e molte persone sono rimaste intrappolate dentro gli ascensori. Altri disagi si sono avuti nella rete ferroviaria.

Kuo Kai-wen, direttore del Centro di monitoraggio dei terremoti, ha dichiarato alla Xinhua News Agency che il sisma di mercoledì potrebbe essere stata una scossa di assestamento del terremoto di magnitudo 7,6 che ha colpito l'isola il 21 settembre 1999, lasciando più di 2.600 morti.

Le scosse hanno interessato anche le zone costiere; a Fuzhou, capoluogo della regione del Fujian, un edificio costruito 18 anni fa è rimasto inclinato. È stata una signora in pigiama a avvertire il personale di sicurezza del palazzo per effettuare uno sgombero cautelativo dell’edificio.

La scossa è stata percepita anche a Shangai. La metropoli cinese dista 740 chilometri in linea d’aria da Nantou e, dunque, non ci sono stati danni a persone o cose.

Via | China Daily

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: