Auto elettriche, entro il 2030 supereranno il diesel su strada

Auto elettriche, il numero di esemplari su strada entro il 2030 supererà di gran lunga le vetture diesel: lo svela una ricerca britannica.

Entro il 2030, il numero di auto elettriche su strada sarà nettamente maggiore rispetto alle vetture diesel. È quanto rivela una survey condotta nel Regno Unito da The AA, una delle compagnie assicurative britanniche più famose. La spinta verso l’elettrico in Gran Bretagna deriverà soprattutto dalle ultime decisioni governative, con lo stop alla vendita di motori termici proprio a partire dal 2030, ma i trend sembrano essere molto simili anche in tutti gli altri Paesi dell’Europa continentale.

Il futuro sembra quindi essere elettrico e a farne le spese sarà principalmente il diesel. Per la dismissione totale della benzina, invece, potrebbe essere necessario qualche anno in più.

Auto elettriche e diesel entro il 2030

La compagnia britannica ha analizzato le previsioni di mercato per le auto elettriche, vagliando anche il parere di un campione rappresentativo di 12.500 guidatori. Dai dati è emerso come entro il 2030 – anno dello stop britannico ai motori termici – circa il 19% delle vetture presenti su strada sarà al 100% elettrico.

Gli esperti hanno stimato una media di circa 33 milioni di auto attive quotidianamente su strada in Gran Bretagna. Oggi il parco auto d’Oltremanica presenta circa 91.000 vetture completamente elettriche attive su strada, entro il 2030 saranno invece 6.5 milioni. Questo ovviamente se le intenzioni d’acquisto dei guidatori verranno confermate e, ancora, senza modifica al blocco della vendita di soluzioni benzina e diesel previsto proprio per lo stesso anno.

Edmund King, presidente di AA, ha così commentato i risultati emersi dalla survey:

Entro i prossimi nove anni, le auto elettriche cambieranno il modo con cui guidiamo. Vi è un chiaro desiderio nei guidatori di possedere auto elettriche. Tutto sta andando in quella direzione. L’autonomia per singola carica sta aumentando costantemente, i costi d’acquisto o di leasing diventano sempre più convenienti, sempre più modelli appaiono sul mercato e crescono gli investimenti nelle stazioni di ricarica. […] L’elettrico ha l’abilità non solo di incentivare una motorizzazione più verde, ma anche di creare nuovi lavori e opportunità.

In tutta Europa il 2020 è stato l’anno della spinta all’elettrico, con un boom di immatricolazioni in ogni nazione, contestuale invece a un calo delle classiche versioni a combustibile data anche la pandemia da coronavirus. Se si pensa come nel Regno Unito dal 2010 a oggi siano state immatricolate “solo” 200.000 auto elettriche, la quota di 6.5 milioni in poco meno di 9 anni ha dell’incredibile. Ma ci sono nazioni che proseguono già più spedite: è il caso della Norvegia, dove negli ultimi 12 mesi l’acquisto di elettriche ha rappresentato quasi il 60% dell’intero mercato auto, mentre segnali positivi arrivano anche da Germania, Francia e anche dall’Italia.

Fonte: FleetNews

I Video di Ecoblog

Ultime notizie su MOBILITA' SOSTENIBILE

Tutto ciò che è trasporto green

Tutto su MOBILITA' SOSTENIBILE →