I vedroidi Andrea Orlando (Pd) ministro per l'Ambiente e Nunzia De Girolamo (PdL) Ministro per l'agricoltura

Enrico Letta ha presentato la sua squadra di governo scegliendo Nunzia De Girolamo all'Agricoltura e Andrea Orlando all'Ambiente. Entrambi sono vedroidi, ossia iscritti a VeDrò il think net fondato da Letta.

Nunzia De Giroamo neo ministro per l'Agricoltura

Forse un contrappasso per Nunzia De Girolamo la nomina a ministro per l'Agricoltura dopo lo scivolone su: il Veneto è la terra di contadini ricordate le proteste che seguirono su twitter? Di certo è che sia la De Girolamo sia Orlando sebbene con divise politiche opposte hanno tantissimi punti in comune e sono stati scelti da Enrico Letta perché punti di riferimento di un solo e unico progetto: privatizzare l'Italia.

Enrico Letta li chiama vedroidi gli iscritti al think net VeDrò, di fatto associazione che riunisce in maniera trasversale la bella gente della politica, giornalismo, imprenditoria e società per l'obiettivo comune di:

delineare scenari provocatori, ma possibili, per il nostro Paese.
Andrea orlando neo ministro per l'ambiente

Ecco la lista che accomuna la scelta di Andrea Orlando a Nunzia De Girolamo con Angelino Alfano, Filippo patroni Griffi, Josefa Idem e Maurizio Lupi. Probabilmente questa è una lista vecchia e nel frattempo se ne sono aggiunti altri tra cui probabilmente altri nomi della neo squadra di governo.

Ma chi è Andrea Orlando e perché è stato scelto come ministro in quel dicastero chiave per il nostro Paese? Orlando era fino alla sua elezione a ministro Responsabile per la Giustizia per il Pd; arriva da esperienze legate alle Commissioni Bilancio e Tesoro e sull'inchiesta della Mafia e altre associazioni criminali. E'uno dei "giovani turchi" ovvero anti renziano e fedelissimo di Pierluigi Bersani e nel 2011 tra i fondatori di Rifare l'Italia. E'dunque garante di quella politica delle privatizzazioni che include sopratutto i beni comuni tra cui l'acqua pubblica che invece con un governo scelto da un Presidente come Stefano Rodotà sarebbero state scongiurate. Siamo dunque ne proseguimento di quella politica Prodi-Bersani fatta di industria, inceneritori, segreti di stato ecc. ecc. che poco o nulla a che fare con la tutela dell'ambiente e dei diritti ambientali intesi come ecosistemi sani in cui le persone vivono senza ammalarsi di inquinamento.

Veniamo a Nunzia De Girolamo fedelissima di Silvio Berlusconi e vedroide doc, nel senso che nell'associazione ricopre il ruolo di responsabile per il mezzogiorno. E' sposata con Francesco Boccia del Pd e fedelissimo di Letta. La De Girolamo e Boccia hanno una bambina che hanno chiamato Gea. E' attenta alle politiche meridionali e rispetto all'esperienza in agricoltura spiega di provenire da una famiglia di contadini, informazioni rese note dopo la gaffe sui contadini veneti e le rimostranze di Laura Puppato del Pd:

Sa che lavoro faceva mia nonna Nunzia? La contadina! Mio padre Nicola è direttore di un consorzio agrario. Le racconto questo, per dimostrarle che io so cosa significhi essere contadini e io che vengo dal Sannio ,che sto facendo campagna elettorale in queste terre magnificamente coltivate,non mi sognerei perciò mai di valutare in modo negativo un territorio che ha tradizioni contadine.

Foto | Nunzia De Giroamo, Nunzia De Girolamo

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 76 voti.  
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO