Velar 70 concept: un'imbarcazione attenta all'ambiente

Innovazione e originalità, con grande attenzione per gli aspetti funzionali e quelli ecologici: il Velar 70 è un concept maturo per un'imbarcazione dell'era moderna.

Il tema della mobilità sostenibile in mare può essere affrontato con approcci diversi. Nel nuovo e rivoluzionario concept Velar 70, firmato da Valerio Rivellini, si è puntato sull'utilizzo di materiali riciclati e sulla scelta di motori piccoli a consumi ridotti.

Sono linee progettuali dettate dall'attenzione per l'impatto ambientale, argomento ormai ricorrente nella progettazione di ogni mezzo aereo, stradale e acquatico.

Nel progetto si è pensato all'uso di molteplici materiali, sia per la parte strutturale che per la parte architettonica, come sottolinea lo stesso Rivellini, affermato ingegnere navale e yacht designer, che con Evo Yachts si è già distinto per aver inventato una tipologia di imbarcazioni innovative.

Queste le sue parole: "A seconda delle funzioni e delle caratteristiche richieste saranno usati i materiali opportuni: dalla vetroresina al carbonio, dall'acciaio all'alluminio, dalla pelle al vetro. Scopo fondamentale è quello di puntare alla leggerezza, alla miglior efficienza e al minor peso possibile".

Il concept Velar 70 si distingue nell'offerta contemporanea per la grande originalità e l'indiscusso fascino. Si tratta di una barca di 21,50 metri dal design interno minimalista e raffinato, pensata per godersi i piaceri di una navigazione confortevole e riflessiva.

Questo accattivante progetto incorpora i punti di forza di un'imbarcazione a motore e di una barca a vela, oltre ogni etichetta, per raggiungere chi ama il mare e vede il viaggio come la meta stessa, navigando in totale relax con un occhio ai consumi, anche nella prospettiva green.

Il Velar 70 è originale, ma sua ricerca dialettica non va ad inficiare la funzionalità, che anzi è stata curata con particolare attenzione. La configurazione interna prevede quattro cabine per un totale di otto posti letto: una vip a prua, un'armatoriale dotata di salotto vista mare a poppa, e, infine, le due classiche cabine doppie per gli ospiti. La spinta è affidata a due motori Volvo Penta IPS 650, che permettono una velocità di crociera intorno ai 16 nodi.

  • shares
  • Mail