Seguici su

Auto Elettriche

Auto elettriche: certificata la prima ricarica wireless

Arriva dall’Australia la prima ricarica wireless per auto elettriche certificata al mondo: funziona tramite comodi pad da posizionare nei parcheggi.

Ricarica elettrica

La ricarica wireless per auto elettriche è ormai diventata realtà. Lumen Freedom, una società australiana, è infatti diventata il primo operatore mondiale certificato per la fornitura di servizi di alimentazione senza fini. Al momento, non è tuttavia possibile sapere quando la tecnologia sarà effettivamente disponibile per il grande pubblico.

La società dispone di 12 strutture a livello globale e ha sviluppato la sua tecnologia wireless grazie a 100 ingegneri australiani. Così come sottolinea CarAdvice, il gruppo ha elaborato un particolare dispositivo – della potenza di 11 kW – capace di alimentare senza fili le batterie delle vetture elettriche. Sebbene siano diverse le aziende mondiali al lavoro sulla ricarica wireless per automobili, Lumen è la prima certificata per il pubblico uso della tecnologia.

Il sistema si caratterizza per un box di alimentazione, da installare a muro, e da un pad speciale a cui collegare la vettura. La tecnologia permette di ricaricare una batteria da 60 kW in circa cinque ore, ma per il futuro si pensa già alla ricarica rapida fino a 50 kW, nonché a sistemi wireless “vehicle-to-grid” per lo scambio di energia anche nella direzione opposta. In questa prima definizione, l’automobilista non dovrà fare altro che parcheggiare la sua vettura sul pad predisposto in garage, per avviare automaticamente la ricarica. Così ha spiegato Rod Wilson, General Manager di Lumen Freedom:

Presto arriverai a casa, parcheggerai l’auto, premerai un pulsante e ricaricherai la tua automobile senza fili. Quando questa tecnologia sarà maggiormente diffusa, si potrà dire addio alla “range anxiety”, l’ansia da autonomia. La chiamiamo “ricarica snack”: la attivi quando sei fermo al semaforo oppure quando l’auto è parcheggiata al supermercato.

Servirà ancora qualche mese affinché la tecnologia possa essere adottata nei vari Paesi mondiali, anche data la necessità di ottenere varie autorizzazioni mondiali. Qualcosa già si muove, però: a Oslo un sistema non troppo dissimile verrà presto adottato per alimentare i taxi elettrici.

Fonte: CarAdvice

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa