Bici elettriche: i creatori di SoundCloud lanciano un abbonamento

Dai creatori di SoundCloud arriva Dance, il servizio in abbonamento mensile per biciclette elettriche: il progetto parte da Berlino.

Bici Dance

L'universo delle bici elettriche accoglie un nuovo servizio a sottoscrizione. Nasce infatti Dance, la piattaforma in abbonamento voluta dai co-fondatori di SoundCloud, il popolare sito per la condivisione di musica. Dance è al momento disponibile solo su invito e nella città di Berlino. Se i primi test dovessero garantire risultati positivi, non si esclude che l'iniziativa possa coinvolgere altre città.

Dance nasce da un'idea di Eric Quidenus-Wahlforss e Alexander Ljung di SoundCloud, a cui si è aggiunto Christian Springub di Jimbdo. Il servizio permette di approfittare di una bicicletta di elevato livello qualitativo - circa 1.700 euro di costo totale - previo il pagamento di una somma mensile. Al momento, la tariffa prescelta dovrebbe essere di 59 euro. Così hanno spiegato i creatori:

La musica è stata una delle prime industrie che ha sperimentato il passaggio dal possesso alla sottoscrizione. In SoundCloud abbiamo aiutato a spingere questa trasformazione, stabilendo la comunità mondiale più estesa e appassionata di musica. Ora vogliamo trasferire questa esperienza alla mobilità, per inaugurare un movimento che possa rendere le nostre città più vivibili.

Inclusi nei 59 euro d'abbonamento, oltre naturalmente all'uso della bicicletta, sarà prevista un'assicurazione contro il furto, assistenza continua e molto altro ancora. Al momento non sono però ancora note le caratteristiche complete della due ruote prescelta per Dance. Pare abbia un motore da 250W, un'autonomia di circa 45 chilometri, una batteria rimovibile per facilitarne la ricarica e molto altro ancora. I creatori non hanno voluto riferire troppi dettagli, così come spiega The Verge, poiché la seconda generazione della bicicletta dovrebbe ormai essere in dirittura d'arrivo.

Come già anticipato, non è possibile stabilire quando Dance si stabilirà nel resto d'Europa. Non resta quindi che attendere i risultati di questa prima apertura al pubblico in quel di Berlino.

Fonte: The Verge

  • shares
  • Mail