Seguici su

Biciclette

Mobilità sostenibile: proposta di legge per i premi ai comuni virtuosi

L’obiettivo delle 150 associazioni è di raggiungere la prevalenza di spostamenti in bici, a piedi e con trasporto pubblico nei confronti del traffico motorizzato

Incentivare la mobilità sostenibile attraverso un sistema mutuato dal bonus-malus delle assicurazioni: è questa la proposta che verrà fatta sabato 4 maggio nell’ambito dell’iniziativa Mobilità nuova che si svolgerà a Milano.

I proponenti fanno parte di un network di 150 associazioni italiane e la loro proposta di legge prevede premi correlati alla diminuzione dell’inquinamento: se la quota di spostamenti motorizzati aumenta, niente fondi, se diminuisce arrivano i finanziamenti.

L’associazionismo mira a replicare un sistema analogo a quello messo in atto per la raccolta differenziata dei rifiuti. L’ambizione è quella di ridurre gli spostamenti di auto e moto a una percentuale inferiore di quelli effettuati in bici, a piedi o con il trasporto pubblico nel giro di due anni. Dal secondo anno in poi gli spostamenti motorizzati dovranno scendere al 47,5%, entro il quinto anno al 40%. Una bella sfida considerando che, attualmente, il traffico motorizzato rappresenta il 70% del totale.

La cinquantennale complicità fra Stato e industria dell’auto ha fatto sì che in Italia vi siano oggi 36 milioni di auto, vale a dire il 17% dell’intero parco circolante europeo. Nell’ultimo decennio la congestione delle reti di trasporto è costata all’Italia 142 miliardi di euro e migliaia di morti ogni anno a causa dell’inquinamento.

Alberto Fiorillo, responsabile del settore urbano di Legambiente spiega come

La velocità media nei maggiori centri urbani italiani resta quella di fine Settecento: oscilla intorno ai 15 chilometri all’ora e scende fino a 7-8 chilometri nelle ore di punta. L’idea delle quote obbligatorie di trasporto pubblico nasce dal fatto che questa situazione è bloccata da anni. La media è settanta per cento di spostamenti in auto e moto, ma a Bergamo si supera il 90% e a Reggio Calabria e a Bari l’80%.

Fra le città virtuose c’è Bolzano, capoluogo in cui il 70% degli spostamenti avviene in maniera sostenibilee nel giro di dieci anni l’utilizzo dell’auto provata è passato dal 42% al 25%. Bene anche Bologna e Reggio Emilia che hanno approvato una riduzione della velocità a 30 km/h, ad eccezione della principali vie di scorrimento.

Via | Repubblica

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa