Seguici su

Acqua

Basta alla scarsità idrica: l’aiuto arriva da frutta e verdure

scarsità idrica

Una startup australiana ha trovato un modo per dire basta alla scarsità idrica. Scopriamo qual è la loro idea.

La scarsità idrica è un problema sempre più sentito in tutto il mondo e con particolari ripercussioni in alcune zone più compromesse di altre. Per far fronte al problema in modo semplice, una startup australiana ha ideato un modo davvero singolare di ricavare acqua.
Sembra infatti che la stessa si possa ricavare anche da alcuni processi di lavorazione di frutta e verdura. Scopriamo come funziona e come può essere utile.

L’idea della startup italiana che dice basta alla scarsità idrica

La possibilità di creare qualcosa di innovativo ed in grado di migliorare la situazione della scarsità idrica arriva dalla Botanical Water Technologies, una startup australiana che insieme alla Ingomar Packing Company ha deciso di sviluppare un sistema in grado di riciclare l’acqua che viene solitamente scartata durante la lavorazione delle verdure e della frutta.

scarsità idrica
scarsità idrica

Nello specifico, la startup si è occupata di quella che viene eliminata quando vengono lavorati i pomodori per realizzare il ketchup e i concentrati. Sembra, infatti, che durante il processo si generi sempre un sottoprodotto che genera acqua. Questa finisce puntualmente negli scarichi, finendo quindi con il non essere utilizzata.

L’idea è quindi quella di destinarla in altro modo, catturando il vapore prodotto dai pomodori, purificandolo e facendolo tornare nuovamente acqua. Questa sarà poi destinata a condutture o zone con scarsa presenza di acqua.
A detta di A.J. Priester, della Botanical Wataer Technologies, una sola fabbrica può produrre ben 250 milioni di litri d’acqua in soli 3 mesi. Numeri sicuramente importanti e che non si possono in alcun modo ignorare.

Da dove è nata l’idea innovativa per contrastare la scarsità idrica

L’idea di ricorrere ai pomodori durante il processo che li trasformerà in ketchup è nato da un esperimento precedente che era nato a partire dall’uva.
Durante i processi di vinificazione, accadeva infatti qualcosa di analogo portando ad uno spreco di acqua. Lo stesso può dirsi per qualsiasi lavorazione legata a piante e verdure.

Queste venendo lavorate nel modo corretto e, ovviamente, dopo un processo di purificazione possono infatti dar vita ad un’acqua pura e dal sapore naturale, utile per tantissimi scopi e, sopratutto, in grado di contrastare la scarsità idrica. Un problema che si connette allo spreco d’acqua di cui abbiamo già parlato illustrato i vari modi per consumarne meno.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa