Il Parco Internazionale Marino delle Bocche di Bonifacio, da oggi è realtà

Nella giornata di oggi verrà definitivamente registrato l'atto di nascita del Parco Internazionale Marino delle Bocche di Bonifacio a cavallo tra le isole "sorelle" di Sardegna e Corsica. Il costituirsi dell'area protetta rappresenta il termine ultimo di un percorso iniziato quasi 20 anni fa e conclusosi solo il 9 aprile scorso, a Parigi, con la firma di un accordo bilaterale siglato tra i Ministri dell'Ambiente italiano - Stefania Prestigiacomo - e francese - Jean Luis Borloo - per la creazione dell'AMP che ha consentito il superamento degli ostacoli al progetto, prevalentemente di natura giuridica, a causa della difficoltà nel rintracciare una formula ottimale per la definizione di un unico ente di gestione che potesse ricevere i finanziamenti e, contemporaneamente, essere titolare di progetti scientifici. Oggi, finalmente, prende il via il modello di gestione congiunta attraverso lo strumento comunitario del Gect (gruppo europeo di cooperazione territoriale).

Punto essenziale del programma di salvaguardia del tratto di mare compreso tra capo Testa e Punta Falcone - in Sardegna - e Capo Pertusato - in Corsica - è la rigida regolamentazione delle attività antropiche, imposta con particolare riferimento al passaggio delle imbarcazioni contenenti sostanze pericolose (se ne contano circa 300 l'anno) e per le quali, da oggi, viene sancito il divieto assoluto di transito. Il Ministero dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo e i responsabili nazionale del CTS sono ugualmente concordi nel ritenere l'iniziativa fondamentale per la tutela di una porzione di mare tanto vitale quanto vulnerabile e in cui specie magnifiche come i delfini e le balene, l’alga rossa e il gabbiano corso - vera ricchezza di questi posti - si vedono riconosciuta una maggiore forma di tutela e di rispetto. Inoltre, all'interno dell'AMP, il circuito Italia-Francia darà presto il via anche ad un programma di sperimentazione in materia di energia pulita sulle isole di Spargi e Lavezzi.

Via | sardegna oggi
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail