Incentivi auto elettriche: come firmare la petizione

Incentivi auto elettriche, arriva una proposta al governo italiano. Ecco come firmare la petizione su Change.org

raduno-mobilita-elettrica-01.jpg

La richiesta al governo di varare incentivi per le auto elettriche è ora una petizione su Change.org. Con la richiesta pubblica, nata da un'idea di Roberto Casarini di Ferrara, si chiede al Governo Italiano di "operare un drastico cambiamento di rotta riguardo al sostegno alla mobilità elettrica". Obiettivo lo stanziamento di fondi allo scopo di fornire incentivi per l’acquisto di auto elettriche. Nella proposta si chiedono incentivi rilevanti, destinati sia a privati che a professionisti.

Come si legge nel testo "la mobilità elettrica e più in generale la riduzione del consumo di carburanti fossili è un tema che sta a cuore ad un numero sempre crescente di persone. Vi è una sensibilità estesa relativa alla diffusione della mobilità elettrica in Italia" come dimostra la crescita su Facebook di alcuni gruppi di discussione sul tema come "Aboliamo il motore a scoppio" e "Uniamoci per Contare: Gruppo per la mobilità elettrica sostenibile". Nonostante l'interesse crescente - continua la petizione - l'Italia resta il fanalino di coda in Europa nella diffusione di veicoli elettrici. I numeri parlano chiaro e tra i motivi della scarsa diffusione dei veicoli elettrici c'è sicuramente l'assenza di incentivi a livello statale per l’acquisto di auto elettriche e la carente rete di infrastrutture.

Nella petizione si parla di un costo medio di un’auto elettrica intorno ai 30.000 euro e di come in Norvegia i cittadini possano riuscire ad ottenere un incentivo fino a 20.000 euro per un veicolo elettrico e di 13.000 euro per un mezzo ibrido (fonte E-Mobility Report 2016). La petizione sarà consegnata al Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, e al Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. In meno di un giorno e mezzo è già stata superata la soglia delle 500 firme e l'obiettivo di 1000 firme dovrebbe essere raggiunto senza problemi. Nella petizione non si parla ancora della rete di colonnine elettriche, che - oltre al prezzo di listino e all'autonomia - rappresentano uno dei fattori critici per l'espansione dei veicoli elettrici in Italia. Non è escluso che venga fatta un'altra petizione dedicata esclusivamente a un miglioramento della rete di ricarica. Ecco come firmare la petizione su Change.org.

  • shares
  • Mail