Germania, una superstrada solo per le biciclette

collage1.jpg

Su Ecoblog vi abbiamo spesso parlato delle buone pratiche legate alla ciclabilità di Londra, Parigi e delle città olandesi e danesi, ma quest’oggi vi segnaliamo la Radschnellweg, letteralmente l’“autostrada ciclabile” che è stata inaugurata qualche giorno fa e che unisce Duisburg ad Essen.

Certo “autostrada ciclabile” è un po’ un ossimoro quando si parla di un asse viario dedicato esclusivamente alla bicicletta, ma quella che unisce i due centri della Ruhr è davvero qualche cosa di più di una semplice pista ciclabile.

Innanzitutto perché unisce due centri urbani lontani fra loro 20 chilometri e, di conseguenza, perché ambisce a diventare un’alternativa a impatto zero alla mobilità extraurbana. Questa superstrada dispone di due corsie, una per ogni senso di marcia, è larga 4 metri ed è tutta in sede propria, garantendo così la sicurezza dei ciclisti e, a chi dispone di un buon allenamento e di un buon mezzo, di viaggiare fra i 18 e i 30 km/h. Lungo quest’asse, infatti, sono stati ridotti al minimo i semafori, le curve e tutti gli ostacoli che impediscono una mobilità fluida.

collage3.jpg

Il progetto della Radschnellweg (RS1) è solo all’inizio: ai 20 km del primo tratto Duisburg-Essen se ne aggiungeranno altri 80. Quando la superstrada ciclabile sarà ultimata il suo itinerario sarà lungo 100 chilometri e unirà Duisburg ad Hamm passando per Essen e per Dortmund.

Via | RS1

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO