Torino, sequestrate 240 tonnellate di rifiuti pericolosi

Sheets of roofing containing asbestos lay abandone

La Guardia di Finanza di Torino ha individuato a Borgaro Torinese, un comune della prima cintura, un capannone industriale dismesso utilizzato come discarica non autorizzata, nel quale, nel corso del tempo, sono state accumulate 240 tonnellate di rifiuti pericolosi.

I rifiuti che sono stati scoperti dai finanzieri, in collaborazione con alcuni tecnici dell’Arpa Piemonte, derivano dall’attività di officina meccanica dedicata alla produzione e alla rilegatoria di volumi e pubblicazioni.

Nelle 240 tonnellate trovate nell’area sottoposta a sequestro, sono stati trovati numerosi materiali provenienti da lavori di demolizione: lastre in fibra d'amianto, tubi al neon fluorescenti, materiale isolante e plastico altamente infiammabile nonché circa 6.000 kg di prodotti chimici da decontaminare e/o olii esausti.

Gli amministratori della società proprietaria del capannone sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Via | Askanews

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 85 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO