Produrre idrogeno consuma troppa acqua

quantità di acqua dolce richieste dall'economia dell'idrogeno

Michael Webber ha calcolato quanta acqua servirà alla nostra società se si dovesse puntare sull'idrogeno, come auspicato da Rifkin. Produrre idrogeno per conservare energia da usare nella propulsione pulita dei veicoli potrebbe scatenare nuovi conflitti sull'acqua.

Webber, direttore del Center for International Energy and Environmental Policy dell'università del Texas, ha puntato la sua attenzione sull'acqua necessaria per raffreddare gli impianti che producono idrogeno per via termoelettrica.

Ci sono anche altri sistemi per ottenere idrogeno, ma l'elettrolisi e' quello che ha le maggiori possibilità di dominare la scena durante la fase di transizione verso una economia dell'idrogeno. Parliamo del 2030, ovvero dei prossimi 20 anni.

Se il processo elettrolitico avesse una efficienza del 100%, servirebbero qualcosa come 40 kWh per ogni Kg di idrogeno. Attualmente l'efficienza e' del 60% e si pensa di poterla portare al 75%. Altro dato: per produrre un KWh occorrono, in media, 78 litri di acqua. Questo significa che per produrre un Kg di idrogeno, lavorando con rendimenti del 75%, serviranno 4.000 litri d'acqua.
Riassumendo: se non si troverà una alternativa al raffreddamento ad acqua, l'acqua diventerà un fattore limitante dello sviluppo della tecnologia dell'idrogeno.

Tra le idee da esplorare c'è quella di non usare l'acqua corrente una sola volta. Molte centrali stanno vicino a fiumi perché vi prendono acqua fresca, la usano e la gettano via calda (inquinamento termico). Se il ciclo delle acque venisse chiuso sul posto (con vasche di raffreddamento), servirebbe molta meno acqua, ma anche, ovviamente, più spazio.

Via | Physorg

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: