Pollo, sei "verità" sugli allevamenti italiani


Non ha ormoni, è allevato a terra, non va lavato prima della cottura, non cresce ad antibiotici, contiene ferro come la carne rossa, è solo made in Italy, sono queste le 6 verità sul pollo (che gli italiani ancora non sanno) che Unaitalia, l'Unione delle filiere agroalimentari delle carni e delle uova, ha presentato alla Triennale di Milano.

Gli italiani sono grandi amanti del pollo, lo consumano, ma permangono alcune ombre. Oggi con questo evento abbiamo voluto parlare in maniera trasparente, coinvolgendo tra l'altro autorevoli esperti, su alcune caratteristiche del pollo, che non sono ancora conosciute. Una di queste per esempio è che il pollo è allevato a terra: la maggior parte degli italiani pensa ancora che il pollo sia allevato in batteria, perché fa una gran confusione tra pollo e gallina, ma parliamo di cose completamente diverse,

ha spiegato Lara Sanfrancesco è il direttore di Unaitalia. Altri pregiudizi sfatati nel corso dell’incontro riguardano l'utilizzo degli antibiotici negli allevamenti, il poco apporto di ferro, la produzione non italiana e la necessità di lavare il pollo prima di cuocerlo. E anche per quanto riguarda la presenza di ormoni, il professor Andrea Vania del Centro di dietologia e nutrizione pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma frena sugli allarmismi più diffusi:

È antieconomico metterceli, il pollo vive un periodo talmente breve, che metterci gli ormoni è controproducente, non serve a niente.

pollo

Via | Seiverità

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail